lunedì | by Stefano Reves S.


Pensavi di avercela fatta, eh!? La patata bollente che ti avrebbe risolto il problema di ascolti e consensi l’avevi cotta ben bene. Buona, rovente e caldissima come piace alla tua dissennata plebe! Ma, vecchio amico mio, ancora una volta, non avevi fatto ancora i conti con l’unica cosa che tu può oltraggiare realmente: te stesso.
Quando l'8xmille era proprietà della Sinistra

Ci si lamentava, ormai 48 ore or sono, degli 80milioni del gettito Irpef destinati all’ Iraq nell’ anno 2004. Ma se si rispolvera qualche vecchia scartoffia di Governo, si riesuma qualche articoletto ben fatto, di quelli redatti quando al governo Silvio ancora non c’era, allora la storia assume un tono ben più greve. E soprattutto, il colpevole cambia volto.

Si scopre ergo che:
- Nel 1997 (quando c’eri tu!) il 35,4% della quota in questione, pari a più di 33 milioni di euro, era stata destinata (L. 174, art. 7) al capitolo «fondi missioni militari»
- Nel 1999, governo D'Alema, i finanziamenti per le missioni militari con l'8 per mille erano passati al 69,5% della quota (L.186, art. 6,7).
- nell’ anno 2000, il governo D'Alema prorogava la missione militare in Kosovo. Tra le voci di copertura finanziaria (art. 3, comma c-bis) si indicava uno dei canali di sovvenzione per la missione militare: 110 miliardi dalla quota dell'8 per mille spettante allo Stato.

A conti ben fatti dunque, la cifra contestata dal Fai al Governo Berlusconi è mera prassi. In verità, ben più consolidata durante gli ultimi due Governi, Prodi, D'Alema.


5 Responses to “ ”

Show / Hide Comments
  1. dome says:

    E allora lo si dica apertamente, il problema qui è l'inganno non la destinazione di quei fondi. L'inganno è il vero male.

  2. Anonimo says:

    Stefano mi pare di capire, non avendo potuto leggere le tue opinioni sull'attuale governo per più di due mesi, che tu sia abbastanza inviperito nei confronti dell'operato di Prodi? O i tuoi commenti sono circoscritti a questa singola vicenda?

  3. Anonimo says:

    Ciao a tutti, sono fiducioso che ancora esistano persone che ripudiano l'ipocrisia, la falsità, l'opportunismo anche ai minimi termini perchè a crescere non ha problemi. Un pò come il lato oscuro di STARWARS la forza è la via. Come direbbe Joda, difficile è.... Mi trovo Blog filtrati, post fasulli, tutti che si nascondono dietro a nomi di fantasia. Questo è il problema, bla bla bla fino a quando non ti chiedono di verificare chi sei... Le proprie opinioni valgono se sostenute, non scritte su un muro di notte... Ho scritto anche all'assistenza del Blog di Beppe Grillo per sapere come mai l'identità sul suo Blog (che dovrebbe essere autenticata, il modo mi sfugge ma così non è) è un'altro bla bla. Scrivo il mio post -> mai pubblicato, perchè? Non si sa, almeno non Io. Non imputo a lui la cosa però a chi posso chiedere? Anche questa banale risposta (richiesta) non arriva... Il problema è che siamo pochi. Troppo pochi siamo ed anche quei pochi..... Il resto al prossimo post nella prossima pausa.... Forza Stefano. Qualcuno ha detto che chi esprime quel che pensa e lotta in ciò in cui crede di solito si ritrova da solo.... Voglio profondamente credere che si sbagli e di grosso. Ciao.
    P.S. Tutti parlano dei sintomi, ma del male?
    Roberto Braghero

  4. emanuele says:

    qualche giorno fa ho dedicato anch'io un post alla questione dell'8 per mille all'iraq. Ma penso che qui la questione, per quanto grave, non sia politica, pro o contro il governo, ma umana. Perchè a rimetterci tanto non sono certo i politici, ma chi con quei soldi è morto.
    http://communitaction.blogspot.com

  5. Anonimo says:

    vorrei rispondere a qualcuno qui nn si tratta di essere inviperiti verso qualcuno ma solo di capire che in questo modo nn si potrà andare avanti.
    noi siamo il paese piu tassato d'europa come si puo dare sviluppo se in aree come il mezzogiorno si aumentano le tasse nn si capisce...