sabato | by Stefano Reves S.



VIRUS LETALE

Tutti se ne saranno ormai accorti, è diverso tempo che, quando si tratta di parlare di Berlusconi e del suo gabinetto, il mondo intero sembra essersi ''bolscevizzato''. Questa malattia si presume sia causata da una irresistibile ed ancora sconosciuto virus endemico, ormai diffusosi su grandissima parte del globo. Fino ad oggi ha trovato come principale ambiente su cui attecchire le menti piu' eccelse, gli intellettuali piu' autorevoli e soprattutto le principali riviste dei paesi industrializzati; ad essa non sono sfuggiti neanche pilastri del conservatorismo come l'infinitamente citato ''The Economist'' ed il ''Washington Post'' che fino al 2001 sembravano godere di ottima salute psichica.
Molti esperimenti sono stati svolti nel tentativo di debellare il virus. Purtroppo è ancora presto per riuscire a trovare un un valido antitodo. Al momento il piu' efficace rimane in fase di sperimentazione su alcune cavie di laboratorio, dove i risultati dei primi test sembrano rassicuranti: i pazienti infatti iniziano a reagire bene agli stimoli del farmaco.
Le cavie Giuliano F., Vittorio F. e Maurizio B. (nomi scelti a caso!), sono ormai in grado di produrre autonomamente gli anticorpi, nonostante qualche evidente effetto collaterale: meteorismo sul paziente n°1 e lieve perniciosa sul 2 e 3.
Purtroppo molto resta ancora da fare: la malattia è lungi dall'essere debbellata, alcuni pazienti, Eugenio S., e Curzio M. versano in uno stato patologico irreversibile. Con loro non è bastato raddoppiare la normale dose di sciroppo ridanciano, ne aumentare il dosaggio di fronzoli disciolti in acqua.
Voi però restate tranquilli, per fugare ogni possibilità di contagio, a titolo profilattico vi basterà assumere due cucchiai giornalieri di Mieli Paolo, o se preferite Costanzo Maurizio, contornati da piccole dosi di Mentana Enrico o Vespa Bruno.


8 Responses to “ ”

Show / Hide Comments
  1. Anonimo says:

    AH AH AH!! TIPICHE ARGOMENTAZIONI DA COMUNISTA FALLITO!! L' UNICA COSA CHE SAPETE FARE E' DARE CONTRO ALLA DESTRA!! MA IDEE NEL VOSTRO PICCOLO E VUOTO CRANIO ZERO!! DAMMI RETTA EMIGRA IN CINA, RUSSIA, CUBA O COREA DEL NORD, LI CI SONO I TUOI SIMILI VEDRAI COME TI TROVERAI BENE! E SE IN QUESTI PAESI MORTI DI FAME, RIPRENDERAI IL SENNO POTRAI TORNARE NEL REGNO D'ITALIA DOVE REGNA SOVRANA LA DESTRA ESTREMA CON A CAPO IL GRANDE DUCE BENITO MUSSOLINI!

  2. PieSca says:

    non vedo l'ora di andare in cina...
    spero che nessun blogger si abbassi ad insultarti o controbattere le tue "teorie"..

  3. fabio says:

    ma lo scienziato sopra non si firma nemmeno? sei proprio coraggioso...

  4. PieSca says:

    tipico..

  5. Come non mi firmo? Stefanoreves che vuol dire secondo te, banane?
    Piesca che intendevi dire con la battuta sulla Cina?

  6. PieSca says:

    questa non l'ho capita
    fabio immagino si riferisse all'anonimo nostalgico del fascismo.
    La mia non era una battuta..

  7. fabio says:

    piesca hai ragione, mi riferivo al primo commento...proprio uno scienziato, no?

  8. elliott says:

    ..."....AH AH AH!! TIPICHE ARGOMENTAZIONI DA COMUNISTA FALLITO!! L' UNICA COSA CHE SAPETE FARE E' DARE CONTRO ALLA DESTRA!! MA IDEE NEL VOSTRO PICCOLO E VUOTO CRANIO ZERO!! DAMMI RETTA EMIGRA IN CINA, RUSSIA, CUBA O COREA DEL NORD, LI CI SONO I TUOI SIMILI VEDRAI COME TI TROVERAI BENE! E SE IN QUESTI PAESI MORTI DI FAME, RIPRENDERAI IL SENNO POTRAI TORNARE NEL REGNO D'ITALIA DOVE REGNA SOVRANA LA DESTRA ESTREMA CON A CAPO IL GRANDE DUCE BENITO MUSSOLINI!...."....
    Qualche volta mi chiedo chi diavolo puo' essere tanto cretino da perseverare nell'idiozia e nell'ignoranza speculando con parole messe una accanto all'altra senza un senso preciso e senza un fondamento di base.....questo tizio denuncia assenza di idee, cosa che da quello che scrive sembra essere piu' un suo problema che di altri.....
    nn condividere la linea politica(se cosi' ancora si puo' chiamare)dell'attuale governo nn significa esser comunisti; la presenza di buon senso nn significa esser comunisti; cercare di difendere i propri diritti nn significa esser comunisti....il politico di oggi, con le giuste eccezioni, nn e' piu' il fautore di un ideale ma tende soprattutto alla spartizione del potere accettando compromessi a scapito di chi lo vota......
    l'anomalia e' sicuramente il presidente del consiglio, un politico spurio, un opportunista convinto e come diceva Montanelli "...un virus che diventera' l'antidoto di se stesso..."