venerdì | by Stefano Reves S.


IN DIFESA DI MIELI

''Io non voterò per il centro-sinistra ma tengo a difendere Paolo Mieli dalle accuse ricevute.
Il suo editoriale è una dimostrazione di onestà intellettuale. Infatti egli avrebbe potuto schierare il quotidiano mantenendo la pretesa dell'equidistanza. In questo modo invece, diminuendo la propria credibilità politica, egli aumenta ai miei occhi la sua credibilità morale''.

Gianni Pardo


2 Responses to “ ”

Show / Hide Comments
  1. Nicolo' says:

    Che poi se non sbaglio è costume, nel resto dell'europa e del mondo, che i quotidiani prendano una posizioni in favore dell'uno o dell'altro candidato.

  2. Fab says:

    Infatti è normale...è successo anche per le presidenziali americane. Ma visto che Mieli non si è schierato dalla parte "giusta",la cosa è diventata uno scandalo agli occhi delgli ignoranti benpensanti italiani...