sabato | by Stefano Reves S.


Un piccolo dubbio
Bossi-Fini, una legge che funziona

Dunque, cari signori che avete voluto, votato e difeso la legge Bossi-Fini, vorrei essere sicuro di aver capito bene. Ricapitoliamo. In Italia, dopo la grande sanatoria del 2002, si entra solo su chiamata. I datori di lavoro, una volta l'anno, si presentano alla posta e chiedono di far entrare le persone che - residenti all'estero - intendono assumere. Domanda e offerta di lavoro coincidono alla perfezione, perché i tecnici del ministero - che mica stanno lì a pettinare le bambole - analizzano il mercato e poi stabiliscono i flussi di ingresso: servono 170mila immigrati, entrano 170 mila immigrati. Chi cerca di infilarsi abusivamente in Italia finalmente viene intercettato alla frontiera ed espulso. Ma sul serio, non come si faceva prima. Di conseguenza, essendo il sistema perfetto, clandestini da queste parti non ce ne sono più. Guardate che ho studiato, sono sicuro che le cose stanno così. Solo una domanda, ma sottovoce, giusto per fugare ogni ombra di dubbio. Ma allora, questi qua che per giorni sono stati in fila come bestie davanti agli uffici postali, chi diavolo sono?
Di Giancarlo Mola


3 Responses to “ ”

Show / Hide Comments
  1. Fab says:

    Ma come ha detto qualche "scienziato" della Lega e di An, le code di immigrati erano false, sono state create ad arte dalla sinistra, non era gente che doveva davvero presentare domanda, ma erano solo figuranti. Attori "prezzolati" dalla sinistra, che se sono stati giorno e notte sull'asfalto..cosi, tanto per fare. Ma chi è che scrive le battute a quelli della CDL?

  2. Nicolo' says:

    Vorrei segnalare a tutti gli utenti di questo blog l'iniziativa del 21/3 in merito all'undicesima giornata contro la mafia. Per chiunque fosse interesssato a partecipare alla manifestazione o a sponsorizzarla:

    http://svolte-epocali.blogspot.com/

    Saluti

  3. PieSca says:
    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.