mercoledì | by Stefano Reves S.


Per la serie Virus Letale
L'articolo è un pò vecchiotto, ma è importante menzionare questa particolare variante dell', ormai noto, virus ''sinistroideo'' che, questa volta ha intaccato niente poco di meno che la
Svezia, patria della democrazia per antonomasia.
Come l'Italia è ''Rispettata nel Mondo'': Svezia

La "Rai" svedese- o meglio la televisione di servizio pubblico - utilizza Berlusconi in un video come esempio negativo per farsi pubblicità come "emittente libera" e moderna. Nel video-spot si vede un vecchio apparecchio televisivo, un po’ squallido, con Berlusconi che parla, un discorso ufficiale con accanto una bandiera che non è quella tricolore, poi si vede mentre stringe le mani alla folla, manda baci, si asciuga il sudore con un fazzoletto, con intermezzi di immagini di ballerine ammiccanti di varietà italiani, e poi, in una moltiplicazione ossessiva di apparecchi televisivi degli anni ’50, tutti uguali e tutti con la sua faccia, la faccia di Silvio viene riflessa all’infinito. Con un sottofondo di mandolini si legge in sovrimpressione, in uno svedese comprensibile: "Silvio Berlusconi controlla il 90 per cento della televisione in Italia" e, in evidente antitesi: "Noi siamo la tv libera". Il testo è questo: "Silvio Berlusconi controlla il 90% dei canali della tv nazionale in Italia. Nel 2001 divenne ministro dopo una intensiva campagna elettorale televisiva. Subito dopo gli si chiese di vendere un posto di almeno uno dei suoi canali. Allora cambiarono le leggi. Svt televisione libera".
La televisione Sveriges, in sigla Svt, è composta da canali satellitari, tv di tipo commerciale, radio, un sito web molto frequentato, e, nata nel 1956, cioè agli albori della tv, si vanta di fare dei programmi di intrattenimento intelligenti e di essere pubblica.
Berlusconi è tutto quello che ha trovato di più di distante da sé.

Per vedere il video clicca QUI
Fonte Webmagazine, Foto Motoreazzurro


4 Responses to “ ”

Show / Hide Comments
  1. PieSca says:

    ricordo che quasi si è sfiorato l'incidente diplomatico..l'ambasciatore svedese fu chiamato per dare spiegazioni. Come se in svezia l'autorità governativa potesse qualcosa sui mezzi d'informazione..come invece sembra essere normale per i vertici del nostro ministero degli esteri. Una figura di m...a nella già grande figura di m...a.

    ah..il nostro portatore nano di figure di m...a. Se non ci fosse lui...

  2. Info israeliani contro Israele, un nome su tutti:
    Uri Davis.

    ISRAELE: PERCHE' E' APARTHEID
    di Uri Davis*

    Contrariamente alla legislazione degli Stati uniti che riconosce, nell’ambito di una Costituzione democratica, una cittadinanza unica e universale per tutti i cittadini Usa senza distinzioni nazionali, religiose, linguistiche, tribali, nonché di orientamenti sessuali, lo ...
    http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=1246

    ebrei against israel:


    http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=1248

  3. Anonimo says:

    C'è da chiedersi, amaramente, perchè in Europa ci vedano così, anche se per spirito patriottico saremmo tentati di protestare con la Svezia e con tutti coloro che coltivano i classici pregiudizi su "Italia=pizza-mafia-spaghetti-mandolino".
    Ma è più utile, ripeto, fare una disamina ragionata.
    Unico rimporvero alla "libera Tv pubblica svedese": è stata l'unica (assieme a quella italiana, è ovvio..) a non trasmettere il sonoro del nostro Presidentissimo mentre, di fronte al Parlamento Europeo, dava del "Kapò" all'eurodeputato tedesco e dei "turisti della democrazia" a tutti gli altri.
    Primus 7413

  4. PieSca says:

    ricordiamo inoltre:

    uk
    la BBC ha dedicato una pagina personale di gaffe : "Berlusconi in his own words"

    usa
    Il 21 agosto 2003 l'emittente pubblica PBS (Public broadcasting service), nell'ambito della trasmissione "Wide Angle", trasmette un documentario su Berlusconi dal titolo "The prime minister and the press", un'irriverente inchiesta giornalistica sull’ascesa del cavaliere dalla televisione al vertice del governo italiano, mai giunto sugli schermi televisivi italiani ma trasmesso in seguito anche all'estero, in Svezia, Norvegia, Paesi Bassi, Finlandia e Australia


    ma giorgio bush non ha fatto niente?

    fonte: wikipedia